Rosa Panigati

Medico Psicoterapeuta
Vigevano, Pavia
cell. +39 335 5849698
mail: rosa.panigati@gmail.com

Scarica CV (PDF)

Non amo parlare di me, e ho deciso di iniziare proprio da questo. Sono sempre stata più incline all'ascolto, al mettermi dall'altra parte e accogliere l'altro, le sue emozioni, invece che pormi in primo piano. L'essere protagonista per me ha sempre significato esserci per l'altro, il mio essere nel mondo è essere nel mondo dell'altro. In questo spazio però mi è chiesto di raccontare di me e quindi eccomi: nata a Vigevano nel 1979 e sempre vissuta a Gambolò, piccolo paesino della lomellina dal nome buffo, il mio "natio borgo selvaggio" così come lo chiamava mio padre.

Il mio percorso di vita è sempre stato caratterizzato da una spiccata sensibilità emotiva. Questa fatica esistenziale ha creato i presupposti per la curiosità e il desiderio di trovare il modo per stare bene e quindi poi per il voler aiutare gli altri a farlo.

Nata tra medici il mio destino era per così dire segnato, segnato dall'importanza attribuita al ruolo di medico, colui che cura e che di questo gioisce e che attraverso la cura alimenta la propria identità. Non una cura di natura solo organica per me, ma che mirasse alla persona nella sua interezza e quindi l'idea di una successiva specializzazione di ordine psicologico.

Dopo il percorso di studi superiori mi iscrivo a medicina, ma la vita vuole donarmi qualcosa di più grande e durante questo percorso non ancora alla fine arriva il mio primo figlio. Non per questo metto in discussione l'obiettivo e nel 2010 mi laureo in medicina. Lo stesso anno divento mamma per la seconda volta. I miei figli sono stati da subito la priorità rispetto a qualsiasi altra scelta di vita.

Nel 2012 mi viene offerta la possibilità di iniziare a lavorare presso una RSA e inizio da quel momento un percorso come medico che mi porta ad acquisire il titolo di geriatra. Questa strada non mi soddisfa, rimane nel cassetto il sogno di un percorso che mirasse al trattamento di disturbi della sfera psichica, ma non solo da un punto di vista medico farmacologico.

Decido allora di iscrivermi alla scuola di psicoterapia ad indirizzo cognitivo neuropsicologico della durata di quattro anni. Lavorando e studiando mi specializzo nel 2018 e di lì a poco inizio la mia attività di psicoterapeuta. La mia formazione ha permesso così di integrare l'aspetto strettamente biologico a quello psichico, arrivando a quella cura caratterizzata dall'essere fuori da schemi e metodi restrittivi e riduzionisti per arrivare attraverso l'ascolto e la comprensione a far sì che chi cerca aiuto si possa ritrovare.

La sete di conoscenza mi porta a continui aggiornamenti e letture e ad essere pronta a rimettermi in gioco per nuovi approfondimenti formativi.

Mi sento nel mezzo di un percorso che si rinnova di giorno in giorno, dove ora c'è questa bellissima nuova possibilità di collaborazione con i professionisti dello studio di Spazi Impensabili.